H

HAMBURGER /

Nel mondo, il 77% delle terre agricole è destinato agli allevamenti (Alexander et al, 2016). Oltre alla deforestazione di vaste zone destinate alla coltivazione di cereali e foraggio per l’alimentazione animale, è necessario anche considerare l’enorme consumo di acqua e le elevate emissioni di gas nocivi generati dagli allevamenti, elementi che hanno ripercussioni dirette sul clima e sull’inquinamento del suolo.
L’industria della carne è responsabile del 15% delle emissioni globali di gas serra (Mbow et al, 2019) e l’impronta idrica della carne è pari al 400% di quella dei legumi (Hoekstra, 2012) . Secondo l’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), se gli abitanti del pianeta smettessero di nutrirsi con alimenti di origine animale si otterrebbe una diminuzione delle emissioni di quasi 8 miliardi di tonnellate di gas serra all’anno: l’equivalente delle emissioni annuali di India e Stati Uniti (Mbow et al, 2019).

Attenzione!

Abbiamo aggiornato la tecnologia per accedere ai contenuti in realtà aumentata.
Leggi le istruzioni, scarica la app genARate e inizia a navigare tra i contenuti in AR in modo ancora più rapido e performativo!