G

GALOPPO /

I palii consistono in gare in cui cavalli vengono spinti a correre al massimo della loro velocità su percorsi asfaltati, solo in alcuni casi ricoperti da terriccio, talvolta con spigoli e curve strette. Queste gare sono altamente rischiose per i cavalli: durante il Palio di Siena dal 1970 al 2015 sono morti circa 50 cavalli (LAV, 2015), mediamente uno all’anno. Gli animali, in occasione di queste feste popolari, sono costretti a dure competizioni che li sottopongono a stress e sofferenze. In alcuni casi è stato riscontrato l’utilizzo di farmaci così come di maltrattamenti sui cavalli prima e durante la gara24. Non solo i cavalli sono coinvolti in questo genere di manifestazioni, ma anche asini, oche, galline, rane e maiali a testimonianza di un utilizzo ancora radicato e diffuso degli animali ai fini della tradizione e dell’intrattenimento. 

Attenzione!

Abbiamo aggiornato la tecnologia per accedere ai contenuti in realtà aumentata.
Leggi le istruzioni, scarica la app genARate e inizia a navigare tra i contenuti in AR in modo ancora più rapido e performativo!